Psicologia transculturale

In un mondo in cui le distanze fisiche non sono più insormontabili, le possibilità di incontrare o scontrarsi con una cultura nazionale diversa sono all’ordine del giorno.

Spesso e’ dal conflitto tra più culture di appartenenza che si generano i problemi.

La psicologia transculturale e’ orientata al rapporto tra l’uomo e l’ambiente e quindi analizza,  nell’insorgenza di problemi e disturbi psicologici, l’importanza dei fattori culturali.

Il rapporto tra il soggetto e la cultura o le culture di riferimento (cultura nazionale, locale, famigliare…) e’ inteso come un rapporto attivo di “interscambio” e come fondante l’economia psichica del soggetto.

psicologia transculturale

Essendo il parametro culturale alla base della psicodinamica di ogni individuo, la psicologia transculturale e’ rivolta alla promozione del benessere psicologico, alla prevenzione e alla cura di ogni situazione di malessere, in soggetti occidentali e non, preservando e riconoscendo in ognuno la dignità, la decisionalita’, il sapere accumulato nel corso della propria vita.

SalvaSalva