Tradimento – I principali motivi per cui si tradisce il proprio partner

Perchè è accaduto?Perché mi ha fatto questo?Cosa ho sbagliato?…Queste fra le tante domande, che purtroppo si pone con grande assillo chi ha subito un tradimento…… domande che spesso rimangono senza risposta!. Le ricerche psicologiche dicono che l’infedeltà è inaccettabile per il 90% delle persone, eppure i traditori sono il 30/40%!….Ma perché allora si tradisce?…..La psicologia spiega che l’essere umano ha diversi bisogni che vuole soddisfare, perciò si può ipotizzare che il tradimento si manifesta per appagare un bisogno…In sintesi una buona percentuale di tradimenti avviene per soddisfare dei propri bisogni personali, che non trovano soddisfacimento all’interno del rapporto!….Quali sono nello specifico i principali motivi per cui si tradisce?:
Monotonia: Quando ormai la vita di coppia è diventata noiosa, stanca, monotona, ci si da per scontati…per cui col tradimento si vuole dare una scossa al proprio rapporto. Sono persone che ricercano forti emozioni, che sono inclini al rischio e al pericolo.
Per vendetta: A volte chi ha saputo di essere stato tradito, può buttarsi nelle braccia di una nuova persona per ripicca, per rimettere in atto lo stesso meccanismo che si ha subito.
– Per il fascino del proibito: Così come i bambini , anche gli adulti possono ricercare il brivido dettato dal fare qualcosa di proibito. Proprio perché so che non lo dovrei fare, mi interessa e incuriosisce l’idea, voglio capire di cosa si tratta, cosa si prova, sperimentare il proibito!.
Per il desiderio di essere al centro dell’attenzione: Di qualcuno, per soddisfare un proprio bisogno di amore, attenzione, autostima. Se non ci si sente desiderati o amati dal proprio partner, si può avvertire percio’ il bisogno di cercare altrove quel tipo di gratificazione.
Perché ci si innamora: Di una nuova persona, mentre il rapporto precedente e’ davvero arrivato al capolinea…
– Per situazioni favorevoli: Nonostante il rapporto di coppia ufficiale possa andar avanti serenamente, ci si può trovare a frequentare per lungo tempo persone interessanti… “l’occasione fa l’uomo ladro!”

Ricordiamo che di solito nel tradimento non ci sono obblighi, problemi da gestire, difficoltà …Gestire un rapporto con un partner stabile e’ molto più impegnativo, in quanto ci sono obblighi, ci si aspetta necessariamente delle cose l’uno dall’altro, delle responsabilità …
Nell’ambito del tradimento nessuno si aspetta nulla dall’altro, tutto viene vissuto senza troppe richieste, obblighi, difficoltà ….a meno che le cose non si complichino!. Percio’ possiamo scegliere!..Alcuni di noi sono maggiormente portati a dire di no alle tentazioni, a controllarsi maggiormente, ad affrontare le difficoltà col partner. Altri sono portati a pensare maggiormente a sè e alle proprie esigenze, a preoccuparsi meno delle ripercussioni delle proprie azioni. Ne sono un chiaro esempio i traditori cronici, coloro a cui non capita ogni tanto o per errore di cadere in tentazione, ma che lo fanno come abitudine!.. Se è vero che il tradimento non indica in tutti i casi la fine del rapporto, sicuramente c’è la spia di qualcosa che non va.

La terapia di coppia aiuta a riconoscere i momenti critici della vita relazionale dei partners e a trovare una risposta sia alle difficoltà interne della coppia, sia al suo rapporto col mondo esterno. Sono moltissime le coppie che si scoprono impreparate ad affrontare i conflitti e i problemi , arrivando a vere e proprie difficoltà comunicative. La terapia tenderà ad individuare la natura specifica dei problemi coniugali, per poi scegliere insieme ai due partners tutte le strategie appropriate per affrontare le difficoltà e superare la crisi. Chiaramente la terapia proposta sarà specifica per la realtà di quella coppia. E’ importante che la coppia non ricorra a questa terapia quando e’ troppo tardi, quando cioè i legami affettivi sono così allentati da rendere quasi impossibile ricostruire una buona alleanza. Talvolta, in casi molto compromessi o quando sono presenti figli minori, la terapia può aiutare a gestire una separazione serena, evitando così ulteriori disagi e rivalse.
Esiste un segreto per non tradire?…..Prevenzione, consapevolezza e motivazione al cambiamento evolutivo. Una coppia che funziona non è una coppia che non litiga, ma una coppia che litiga per confrontarsi, conoscersi, e poi aiutarsi per stare meglio.

Il silenzio non significa pace, ma problemi non espressi. Stare assieme e’ una scelta e bisogna volerlo!

Dr.ssa Giorgia Federici psicologa-psicoterapeuta.

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItalian
it_ITItalian